Il mio Digital Divide

bsod bill gatesSi sente spesso parlare di Digital Divide come la ‘divisione’ che si crea fra chi ha la possibilità di accedere ai nuovi mezzi di informazione e alle nuove tecnologie in generale e chi no. Generalmente, questo distingue i cittadini dei paesi in via di sviluppo dai paesi del “primo mondo”.
Qualcuno, più acuto degli altri, ha però fatto notare che sarebbe bene distinguere anche all’interno dei paesi stessi, cercando di eliminare gli squilibri fra chi ha effettivamente l’accesso al web e chi, invece, non ce l’ha.

In questo caso ci si riferisce a tutte quelle persone che, purtroppo per loro, non possono ad esempio godere di una linea ADSL, di un computer nuovo o di una macchina marchiata Microsoft.

Per i primi 2 problemi, la soluzione consisterebbe nello snellire le pagine web per renderle fruibili anche a chi naviga in GPRS o chi (come il sottoscritto) viaggia con un pc di 7 anni fa con 250 Mega di ram..
Facile? certo..
e allora perchè mai mi devo continuamente imbattere in profili di Myspace che variano da 1 a 5 mega??
Ma dico, scherzate?? Io non mi sento un genio, ma la mia home page pesa 160 KB. E come vedete non mi sono fatto mancare proprio niente…
Ma qui parliamo di 20-30 volte la dimensione di questo blog!
Mi rivolgo a voi, grandi intellettuali che gestite myspace e simili. Ma ci vuole così tanto a limitare lo spazio a 3-400 KB per ogni profilo?? o a impedire agli utonti di inserire 10 video tutti sulla stessa pagina?
Possibile che sono costretto a cambiare pc perchè con questo non riesco più nemmeno a navigare?? o_O mah..

Poi è ovvio che tutti quei profili sono inguardabili in 800×600. Bene! Chissenefrega se c’è qualcuno che non ha un monitor grande come un lenzuolo..

isp firefox2 (0,1 MB)Per non parlare poi degli stronzi che si permettono di usare Firefox, o addirittura Linux.. Guai a permettersi di violare gli Standard Microsoft!
Qui i dottoroni che realizzano i siti delle banche e delle università ve la faranno pagare cara! Basta guardare l’eccezionale layout del sito di Intesa Sanpaolo (qui a sinistra) veramente un sito ben fatto, sisi..

La più bella, però, mi è capitata pochi giorni fa.
non riuscivo ad accedere alla pagina web di un’università statale della quale non faccio il nome. Decido così di contattare l’amministratore del sito spiegandogli la mia difficoltà.
RISPOSTA: quella pagina web è compatibile solo con Internet Explorer 6+. Provi a cambiare brower.

Senza parole…

LINK
Vai alla categoria Informatica

Ducati 749

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: